TOP
f

LAVIADELREIKI

VENERE IN ASTROLOGIA - ULTIMA PARTEE

VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte

VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte: siamo arrivati ad esplorare l’elemento acqua. Lo amo particolarmente, e trovo che Venere quando vibra in questo elemento si esprima con modalità intense.

Nel cerchio dello zodiaco lo troviamo nel segno del Cancro, dello Scorpione e dei Pesci.

Le parole chiave sono intensità ,sensibilità, porosità, fantasia, romanticismo, idealizzazione, seduzione. Importante per chi nel proprio tema ha una Venere d’acqua è evitare derive fusionali, perchè a differenza della Luna, questo archetipo, per adempiere pienamente alla propria funzione, deve saper discriminare e scegliere.

Vediamo nel dettaglio.

VENERE IN CANCRO
Nel segno lunare per eccellenza, Venere diventa tenera, romantica, affettuosa, dolce ed accudente. Pur conservando la caratteristica di essere un pianeta affettivo, possono esserci “contaminazioni” emotive.

L’amore è inteso come reciproco accudimento e senso di appartenenza, un rapporto che accolga e difenda dal mondo esterno. Che permetta di sperimentare uno stato di costanza e continuità affettiva.

L’influenza lunare può far si che ci sia una sorta di contraddizione in termini. Chiede stabilità affettiva, ma facilmente nella coppia chi ha una Venere cancerina, può talvolta manifestare alti e bassi umorali.

La sensibilità è spiccata, in assenza di lesioni difficilmente ci sono derive fusionali. Ma è anche vero che “percependo” tanto è opportuno che non dia per scontato che anche chi la circonda debba sentire, nella stessa misura e stesso modo.

Grande è la capacità di donarsi e spendersi nella coppia, e altrettanto grande è il desiderio di sentire che l’altro c’è e nella stessa misura. Una delle difficoltà che può sperimentare nasce dal fatto che non sempre riesce a dare in modo totalmente disinteressato e quindi coltiva grandi aspettative, che se vengono deluse possono scatenare atteggiamenti difensivi, basati su manipolazioni e stratagemmi vari.

Questa Venere teme particolarmente l’abbandono e il rifiuto. Sarà importante imparare a manifestare in modo esplicito ciò che davvero piace e ciò di cui hanno bisogno. Il rischio altrimenti è quello di rimanere incastrate in relazioni complicate, per timore di essere rifiutate. VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte

Facilmente sarà attratta da  partner con tratti caratteriali forti, che quindi ricoprono un ruolo quasi “genitoriale” o al contrario da soggetti più fragili che assumono un ruolo quasi “infantile”, un pò capriccioso.

VENERE IN SCORPIONE

Il mondo un po’ rosato e zuccherino della Venere cancerina, nelle acqua profonde e scure dello scorpione, sparisce.

Qui abbiamo La seduttrice per antonomasia. Nel senso più classico del termine ma non solo.

Avremo una modalità seduttiva intesa come una sorta di “test”  per misurare, attraverso la capacità di sedurre l’altro, il proprio potere personale : seduco quindi valgo. Relazioni al calor bianco, con un tasso di sensualità e sessualità elevato. Dove non c’è però un reale coinvolgimento personale. Facile trovare nei  seduttori seriali questa Venere.

Ma non solo.

La Dea dell’amore in queste vesti è in grado di esercitare un notevole impatto sulle persone che incontra, non si tratterà solo di seduzione amorosa. Ma anche di un atto in grado di influenzare la vita dell’Altro. Una forza in grado di far deviare e prendere la direzione voluta.

Abilissima stratega, magnetica, affascinante e mossa da un’intensità quasi viscerale, seduce leggendo in profondità il partner. Decodificandone desideri, pulsioni, bisogni, segreti. Chi ha incontrato questo tipo di Venere difficilmente riesce a dimenticare la relazione. Che spesso e volentieri è intensa, passionale, contorta, intrigante ed intricata.

Nulla è semplice e lineare qua.

Liz Greene ci dice che  “Chi ha Venere in Scorpione non crea relazioni, ma prende ostaggi”: c’è il desiderio di possedere completamente l’altro; desiderio che cela la paura di essere lasciati e traditi.

Grande gelosia e possessività, che secondo la modalità scorpionica sono celate ed occultate. Spesso dietro un’esteriorità un po’ fredda, sfuggente e misteriosa.

Per questa Venere, sopratutto se ci sono lesioni, è davvero importante lavorare su di se. E’ cruciale (ri)scoprire quali sono i propri valori e desideri. Il rischio altrimenti è quello di sedurre e manipolare l’altro, cercando di dargli tutto quello che desidera. In cambio esercita potere e controllo, allontanando illusoriamente da se il rischio di essere abbandonata e tradita. Rischiando così di professare valori non in linea con il proprio sentire, perdendo integrità e coerenza.

VENERE IN PESCI

Per la Venere in Pesci ho scelto questa foto, che fa parte di un progetto molto interessante che si intitola “Alice in waterland”.  Immagine ideale a mio avviso per rappresentare la Venere nel regno di Nettuno.

Una manifestazione della Dea sognante e fantasiosa. Dove l’immaginazione può tutto. Anche regalare amori sognanti e favolosi, ideali. Che vibrano con emozioni intense e a volte estranianti. Ma allo stesso tempo possono essere una gabbia o una via di fuga.

C’è in questa Venere una tensione verso l’ideale, e un vago senso di nostalgia per uno stato di felicità ed appagamento, conosciuto in un non preciso momento. Talvolta nell’infanzia. Talvolta solo intensamente desiderato.

L’amore è magico e fusionale, viene percepito come mezzo per elevarsi rispetto al quotidiano. Come lo strumento perfetto per sanare antiche ferite. I Pesci sono un segno doppio e quindi se ospitano pianeti personali, facilmente questi veicoleranno contemporaneamente istanze diverse.

La Venere in Pesci facilmente può travolgere come una tempesta, regalando oscillazioni emotive da vertigine:  vette elevate e abissi profondi. E’ il mondo di Nettuno e la tensione verso un ideale può davvero complicare. Nessuna relazione può reggere nel tempo ad una simile richiesta. Alberoni distingueva due fasi ben precise. L’innamoramento e l’amore. VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte

Nell’innamoramento noi proiettiamo tutto il nostro inconscio, desideri e motivazioni sull’altro. Che si presta perfettamente ad incarnare il ruolo del principe azzurro e della principessa dei sogni. Ma quando la tensione dei primi tempi inizia a svanire, e quando si inizia a vedere il partner “nudo”, per quello che è e non per come abbiamo voluto vederlo…. ecco che una Venere in Pesci può soffire davvero molto. Potrebbe sentirsi traditi e disillusa. E fuggire via. VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte

Anche in questo caso è importante accogliere a fondo il progetto di questa Venere, che non può limitarsi in un canonico rapporto di coppia, ma è spinta da un anelito più alto, quasi spirituale. Per evitare di innamorarsi dell’amore, di sviluppare sindromi da crocerossina o avere la sensazione di non ricevere mai abbastanza.

Grazia, sensibilità, empatia sono doni che possono essere utilizzati anche al di fuori dell’ambito relazionale. L’arte ad esempio è un ottimo veicolo per nutrire le istanze della Venere in Pesci. Può diventare musa ispiratrice o artista in prima persona, attingendo a piena mani da un serbatoio pressochè inesauribile di sentimenti, pensieri e sensazioni. VENERE IN ASTROLOGIA – ultima parte.

Abbiamo terminato così il nostro Viaggio , esplorando l’archetipo venusiano nei dodici segni.

Se desiderate leggere anche gli altri articoli li potete trovare qui :

Elemento fuoco

Elemento terra

Elemento aria

Posta un Commento