TOP
f

LAVIADELREIKI

STRESS POST VACANZE?

Siete rientrati dalle vacanze e stress,stanchezza e tristezza vi soverchiano come una nuvola nera?

Oppure siete freschi, carichi e pronti a ripartire?

Mi ricordo quando andavo a scuola che rientrare a settembre in classe era un momento piacevole ed atteso. Viceversa rammento che dopo svariati anni di lavoro in ufficio, l’idea ditornare a sedermi alla solita scrivania mi gettava in uno stato di sconforto.

Già, non è difficile desumere che la differenza , tra un rientro dalle ferie agevole rispetto ad uno traumatico, sta nella qualità del contesto nel quale torniamo ad immergerci.

Se rientriamo in un quotidiano che magari è routinario, ma ci soddisfa e rispecchia, il gioco è fatto.

Se invece il quotidiano al quale torniamo non ci soddisfava già in partenza, allora lo stacco dalle vacanze potremmo sentirlo in modo piuttosto brusco.

Le vacanze sono un momento per rilassarsi, sperimentare, oziare, viaggiare, stare con chi amiamo, facendo qualcosa che ci piace o che non abbiamo ancora provato, coltivando il nostro tempo perché è il nostro bene più prezioso.

Quando sono viste come una via di fuga da un qualcosa che ci opprime e che non ci rispecchia appieno, va da sé che una volta terminate ci si possa sentire quasi in trappola.

Il primo invito che mi viene da porvi è quello di analizzare il vostro quotidiano, chiedendovi cosa lo rende fonte di stress e poco in sintonia con il vostro sentire profondo. Perché il gap è tutto lì, non nelle ferie terminate.

Nell’attesa di capire questo sottofondo, potreste poi cercare di trasportare nel quotidiano qualcosa che nelle vacanze vi dava gioia e benessere. Una colazione golosa consumata in tranquillità? Attività all’aperto? Il contatto con la natura? La scoperta di cose e situazioni nuove?

Sono certa che con qualche aggiustamento non dovrebbe essere così complesso .

Lo so,  fare una nuotata corroborante in mare la mattina è meraviglioso, ma può esserlo altrettanto anche  in una vasca olimpionica.

Sembrano banalità, ma se riusciamo ad apportare piccoli cambiamenti nella vita di tutti i giorni,  ne trarremo immediato beneficio e l’umore tetro e lo stress post vacanza lo sentiremo meno. E potremo, sentendoci meno giù di tono, riflettere seriamente se non sono necessari cambiamenti più sostanziali.

Importante anche è il piglio con il quale affrontiamo la vita. Sicuramente  lamento e autocommiserazione sono compagne semplice e conosciute, ma anche trappole che rischiano di invischiarci in paludi esistenziali.

Oltre a queste riflessioni vi lascio un piccolo decalogo di azioni semplici e mirate . Ovviamente sia i fiori di bach che i cristalli possono supportarci nell’agevolare questa transizione.

  • Dormite a sufficienza, cercando di tornare a ritmi sonno/veglia consoni . Se faticate a dormire potreste provare una tisana tiepida di camomilla, passiflora e biancospino prima di andare a letto
  • Se vi è possibile non rientrate il giorno prima della ripresa delle vostre attività. Sarebbe meglio potendo pianificare con gradualità .
  • Se vi siete concessi un regime alimentare un po’ sregolato no problem. Sempre con morbidezza cercate di eliminare cibi pesanti, alcol e stimolanti come il caffè. Bevete tanto e aumentate porzioni di frutta e verdura. L’uva , regalo di questo periodo, è una miniera preziosa alla quale attingere.
  • provate qualche pratica meditativa
  • State il più possibile all’aperto. Il sole fa bene, al corpo e alla mente. Pause all’aperto, con la luce naturale e magari facendo del movimento ci fanno stare bene e alleggeriscono la sensazioni di costrizione che possiamo percepire sul posto di lavoro
  • Se riuscite regalatevi un week end che magari spezzi il mese , o almeno una gita fuori porta
  • Approfittate dell’ingresso del sole nel segno della Vergine per dedicarvi alla pulizia, al riordino, all’eliminazione del superfluo. Dopo un periodo da cicala ecco che arriva quello da formica, dove possiamo vagliare, selezionare, lasciar andare quello che non ci occorre più. Facciamo spazio.
  • Se i nostri figli devo terminare i compiti va delle vacanze o addirittura iniziarli no panic. Organizzate un piano di lavoro che lasci tempo per il gioco e attività all’aperto.
  • olive

    walnut

    Potete farvi preparare una miscela di Fiori di Bach, Olive& Walnut. Il primo è un ottimo ricostituente, anche  a livello energetico,il secondo un adattogeno eccezionale . Queste due essenze ci aiuteranno a sciogliere l’astenia del post ferie e supporteranno il nostro organismo nell’adattarsi ad una situazione diversa, anche in vista dell’autunno.

  • Come pietra vi suggerisco l’ambra, che tecnicamente non è un cristallo ma una resina fossile. Il magnifico colore dorato/ambrato trovo sia meraviglioso e che sia una sorta di anteprima dello spettacolo autunnale del foliage. Ci introduce con dolcezza verso una nuova stagione, è una pietra di protezione che aiuta nel processo di equilibrio energetico. Agisce sul terzo chakra, rendendoci gentilmente centrati. Mi raccomando, ricordatevi a fine giornata di porla sotto un getto d’qcqua fresca e di asciugarla con un panno morbido.

Post a Comment